Torna indietro

IL GIRELLO

Opera 
Teatro Verdi, via Palestro 40, Pisa
3 Dic 2017 - 15:30

Pisa, Teatro Verdi

domenica 3 dicembre 2017 ore 15.30, turno B
(sabato 2 dicembre ore 10.00  matinée promozionale scuole, associazioni del sociale, operatori del turismo)

IL GIRELLO

dramma burlesco per musica di JACOPO MELANI
su libretto di Filippo Acciaiuoli, Roma 1668
edizione a cura di Alessio Bacci e Carlo Ipata
prima esecuzione in epoca moderna: Pistoia, Teatro Manzoni , 18 e 19 marzo 2017, per Pistoia Capitale italiana della Cultura 2017

con la Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli

con le voci di:
Giorgio Marcello, basso Girello / Mago / Filone / Plutone
Alberto Allegrezza, tenore Tartaglia / Pasquella
Riccardo Pisani, tenore Ormondo / Odoardo / Inganno
Riccardo Angelo Strano, controtenore Mustafà / Vendetta
Jennifer Schittino, soprano Doralba / Erminda / Proserpina

regia Eugenio Monti Colla
direttore Carlo Ipata

Orchestra Auser Musici

Nuovo allestimento di Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli e Auser Musici 

Nuova produzione del Teatro di Pisa, in collaborazione con Associazione Teatrale Pistoiese e con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia

Durata complessiva dell'opera: 2h 35' ca.
Prima parte 1h ca.
intervallo 20'
Seconda parte 1h 15' ca.

per info su abbonamenti e biglietti clicca qui

L17 18 girello foto pt

Uno dei titoli più rappresentati della seconda metà del ‘600 rivive grazie a un’operazione storicamente informata di Auser Musici, impreziosita dalle marionette dei Colla. 

Esempio divertentissimo di teatro musicale scaturito dalla penna del pistoiese Jacopo Melani che, insieme ai fratelli Atto e Alessandro, fu protagonista di una formidabile stagione fatta di trame politiche, sociali e musicali che animò l'Europa di fine '600, Il Girello è stato uno dei titoli più rappresentati della seconda metà del ‘600. È una vera e propria parodia del potere e del suo utilizzo, dove i vari registri del dramma e della commedia dell'arte si mescolano con travestimenti e magie.
Girello è un povero giardiniere esposto a varie forme di vessazione dai personaggi nobili presso cui è a servizio (Filone e Ormondo). Grazie a uno stratagemma magico riesce a rovesciare la sua situazione vestendo improvvisamente i panni regali e trovandosi nella possibilità di impartire ordini e di imprigionare chi prima lo bastonava e disonorava la moglie (Pasquella). La storia si dipana fra colpi di scena e vere e proprie situazioni da commedia dell’arte, grazie anche alla forte caratterizzazione di alcuni personaggi come Tartaglia, il balbuziente guardiano delle prigioni reali.
Gli intrecci amorosi delle due coppie Mustafà/Doralba e Odoardo/Erminda si contrappongono alle scene drammaturgicamente d’azione, in una alternanza di registri sapientemente mescolati da Acciaiuoli e magistralmente musicati da Melani.
L’allestimento proposto da Auser Musici e dalla compagnia Colla, nell’ottica di una ripresa filologica e storicamente informata, si basa su documenti che descrivono almeno tre messinscena di Acciaiuoli al teatro San Moisè di Venezia negli anni 80' del '600: Il Girello, Damira Placata (musiche di M. A. Ziani) e L’Ulisse in Feacia (musiche di A. del Gaudio). Nella messinscena, i personaggi comici vestono i panni della Commedia dell’Arte: Arlecchino è Girello, Colombina Pasquella, Ormondo e Filone Balanzone e Pantalone.
Questa produzione ha debuttato lo scorso marzo, in prima esecuzione in epoca moderna, fra gli eventi di Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017.

Vai al video promo de Il Girello cliccando qui

photo: Gabriele Acerboni

 


 
 

Powered by iCagenda

Credits