Torna indietro

IL PADRE

Prosa 
Pisa, Teatro Verdi - via Palestro 40
20 Gen 2018 - 21:00
21 Gen 2018 - 17:00

Pisa, Teatro Verdi

sabato 20 gennaio 2018 ore 21, turno A Cartellone e Cinque
domenica 21 gennaio 2018 ore 17, turno B Cartellone e Cinque

Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere in 

IL PADRE

di Florian Zeller
regia Piero Maccarinelli
e con David Sebasti
con Daniela Scarlatti, Ilaria Genatiempo, Alessandro Parise scene Gianluca Amodio
costumi Alessandro Lai
musiche Antonio Di Pofi
luci Umile Vainieri

produzione Goldenart

durata: 1 h 40’ senza intervallo

 

P17 18 haber dellarovere padre

Andrea è un uomo molto attivo, nonostante la sua età, ma mostra i primi segni di una malattia che potrebbe far pensare al morbo di Alzheimer. Anna, sua figlia, che è molto legata a lui, cerca solo il suo benessere e la sua sicurezza. Ma l’inesorabile avanzare della malattia la spinge a proporgli di stabilirsi nel grande appartamento che condivide con il marito. Lei crede che sia la soluzione migliore per il padre che ha tanto amato e con cui ha condiviso le gioie della vita. Ma le cose non vanno del tutto come previsto: l’uomo si rivela essere un personaggio fantastico, colorato, che non è affatto deciso a rinunciare alla sua indipendenza... La sua progressiva degenerazione getta nella costernazione i familiari, ma la sapiente penna di Zeller – uno dei più brillanti commediografi contempornei – sa affrontare con leggerezza mai superficiale, con sorriso e ironia, delicatezza e intelligenza un tema delicato come la malattia, portandoci a vivere empaticamente le contraddizioni in cui il nostro protagonista incappa e coinvolgendoci con grande emozione in un percorso dolorosamente poetico.

«[…] Una storia di grande intensità e poesia in cui Zeller, per smorzare un po’ la drammaticità del testo, riesce a inserire ironici tocchi d’alleggerimento (come la gag dell’orologio, o l’improvvisato tip-tap di Andrea per far colpo sulla nuova badante) mai inopportuni, affidati per lo più a un Alessandro Haber in stato di grazia e autore di una prova semplicemente magistrale nel difficile ruolo di Andrea, un personaggio cui dà vita con profonda umanità e verosimiglianza, suscitando emozione e commozione; molto bene anche Lucrezia Lante della Rovere nei panni della figlia Anna[…].» Francesco Vignaroli, Corriere dello Spettacolo

per Abbonamenti e biglietti clicca qui

per saperne di più sullo spettacolo clicca qui


 
 

Powered by iCagenda

Credits