PER FINTA SIAMO VERI.
LABORATORI LUDICO-TEATRALI PER I PICCOLI 
Secondo Umberto Eco, il gioco è, assieme al nutrimento, il riposo, all’affetto e al “chiedersi perché”, uno dei cinque bisogni fondamentali dell’uomo. Giocare è “fare finta di”, cioè fare teatro; è un’attività complessa che si origina in modo naturale e risponde alle esigenze della crescita. Attraverso il gioco del “far finta di” si costruiscono relazioni, si sperimentano e superano i limiti, si acquisiscono abilità fisiche e competenze sociali. Il gioco del teatro, libero e creativo ma anche vincolato e ripetitivo, genera sicurezza e fornisce strumenti per gestire le emozioni e costruire amicizie. In ordine di complessità crescente rispetto ai corsi i bambini saranno portati a sperimentare modi della relazione sempre più complessi fino ad arrivare ad affrontare veri e propri testi teatrali con spettacolo finale.

Propedeutica teatrale 1 
per bambini e bambine delle scuole dell’infanzia
 
orario il giovedì dalle 17.00 alle 18.15 
prima lezione giovedì 13 ottobre 2016
lezione finale aperta: giovedì 4 maggio 2017 (clicca qui e vai alla pagina del saggio)

Propedeutica teatrale 2 
per bambini e bambine delle classi I e II scuola primaria 
orario il giovedì dalle 18.30 alle 19.00
prima lezione giovedì 13 ottobre 2016

Costruttori di Sogni 1 
per bambini e bambine delle classi III, IV, V scuola primaria 
orario il mercoledì dalle 17.30 alle 19.30 
prima lezione mercoledì 12 ottobre 2016
saggio finale: mercoledì 3 maggio 2017 (clicca qui e vai alla pagina del saggio)

Costruttori di Sogni 2 
per ragazzi e ragazze delle classi I, II, III scuole secondarie di primo grado 
orario il martedì dalle 17.30 alle 19.00 
prima lezione mercoledì 11 ottobre 2016
saggio finale: martedì 2 maggio 2017 (clicca qui e vai alla pagina del saggio)


periodo ottobre 2016 - aprile 2017 
docenti 
Camilla Bonadonna, Erika Gori, Federico Guerri, Margherita Guerri, Elisabetta Maulo, Flaminia Vannozzi
costo di iscrizione
 180 - 200 euro

le due cifre indicate come costo di iscrizione sono legate alle modalità di pagamento: la cifra più bassa è riservata a chi decide di saldare entro il primo mese dall’inizio del corso. 
Salvo diversa indicazione, l’iscrizione al corso va effettuata entro le prime due lezioni segnalando i propri dati ai docenti di riferimento e allo sportello di biglietteria, dove si pagherà l’iscrizione.

Credits