Fin dal 1979 le attività sono organizzate, dirette e gestite dall'Associazione Teatro di Pisa, nata su iniziativa degli Enti Locali del territorio. Nel 2002 l'Associazione è stata trasformata in Fondazione.

Classificato dalla Legge 800 come Teatro di Tradizione, votato quindi ad una prevalente attività di produzione musicale, il Teatro di Pisa ha sviluppato negli anni una propria fisionomia caratterizzata dalla politematicità e dall'interdisciplinarietà.

Le sue attività, infatti, interagiscono con l'obiettivo non solo di soddisfare una domanda quanto mai diversificata ma anche di attrarre nuovi spettatori, stimolare nuove curiosità, creare un pubblico più consapevole, contribuire alla crescita culturale della città. Una strategia, questa, che non può prescindere da rapporti con le altre realtà del territorio e non solo: è dunque ad una dinamica politica di rete che il Teatro di Pisa guarda con favore.

Vanno in questa direzione i legami stretti ormai da tempo con il Teatro Goldoni di Livorno e il Teatro del Giglio di Lucca per la produzione lirica; le convenzioni di residenza con AuserMusici, con Movimentoinactor e con Imperfect Dancers;  i rapporti con importanti realtà teatrali cittadine come Sant'Andrea Teatro/Compagnia Sacchi di Sabbia; la pluriennale collaborazione con la Scuola Normale Superiore per la sua Stagione concertistica.

Il Teatro di Pisa svolge infine una funzione di servizio ospitando convegni, iniziative culturali e di spettacolo, presentazioni di libri, appuntamenti promossi da Enti locali, associazioni, istituti universitari, banche ed altre realtà cittadine, e mettendo a disposizione del territorio il proprio patrimonio di professionalità e competenza.

L'anno teatrale inizia fra la fine di settembre e il mese di ottobre con la Stagione Lirica, che si intreccia anche progettualmente con le altre Stagioni e che propone ogni anno produzioni e coproduzioni di titoli del grande repertorio, senza dimenticare da un lato il barocco, dall'altro l'opera contemporanea. Una notevole attenzione, poi, viene dedicata ai diversi linguaggi musicali: oltre alla Stagione dei Concerti della Scuola Normale Superiore, non mancano gli appuntamenti con la musica da camera e il jazz.

La Stagione Teatrale, frutto della stretta collaborazione con la Fondazione Toscana Spettacolo, ha un taglio antologico che spazia dalla miglior tradizione alla contemporaneità e al teatro d'autore.

La Rassegna di Danza, unica nel suo genere per organicità della proposta, si impernia sull'equilibrio fra danza classica, danza contemporanea e teatrodanza.

Dal 2005 il Teatro di Pisa collabora poi con la società LEG Live Emotion Grooup (già NonSolo Spettacolo) ospitando in teatro proposte che spaziano dalla musica leggera al musical al cabaret, per rispondere così a una domanda fortemente presente sul territorio ed avvicinare al Teatro Verdi ulteriori fasce di pubblico.

Una particolare rilevanza è rivestita dal settore della Formazione, strettamente connesso e intrecciato alle altre attività: con LTL Opera Studio (progetto di formazione, specializzazione e perfezionamento per giovani cantanti e maestri collaboratori pensato e gestito dai Teatri di Livorno, Lucca e Pisa, cui negli ultimi anni si è aggiunto il Teatro Coccia di Novara); con Fare Teatro, ciclo di lezioni, corsi di aggiornamento, seminari, laboratori sulle tematiche teatrali e musicali rivolti a studenti e insegnanti, organizzati di concerto con gli stessi Istituti scolastici, cui si affiancano una serie di corsi e seminari per studenti universitari e per adulti; con Prima del Teatro-Scuola Europea per l'Arte dell'Attore (diretta dal Teatro di Pisa, con la fattiva collaborazione del Comune di San Miniato, dove la Scuola ha sede nei mesi di giugno e luglio, Prima del Teatro è riconosciuta a livello internazionale come luogo del perfezionamento, dello scambio e dell'approfondimento per attori, diplomandi e diplomati delle principali Scuole teatrali italiane ed europee, ed anche per docenti, operatori, studiosi. Cresce, fra l'altro, di anno in anno il novero delle Scuole europee che vi partecipano attivamente).

Credits