Torna indietro

CONCERTO DI GALA IN APERTURA DELLE CELEBRAZIONI PER IL CENTOCINQUANTENARIO DEL TEATRO VERDI

Opera 
Teatro Verdi, via Palestro 40, Pisa
24 Set 2017 - 18:00

Pisa, Teatro Verdi

domenica 24 settembre 2017 ore 18.00

CONCERTO DI GALA
in apertura delle celebrazioni per il Centocinquantenario del Teatro Verdi

direttore Francesco Pasqualetti
soprani Patrizia Ciofi, Francesca Salvatorelli
mezzosoprano Silvia Regazzo
tenori Enea Scala, Matteo Mezzaro
baritono Claudio Sgura
basso Roberto Scandiuzzi

Orchestra Arché

Coro dell’Università di Pisa
con la partecipazione del Coro Laboratorio Lirico San Nicola e del Coro Bruno Pizzi
maestro del coro Stefano Barandoni

L17 18 concerto gala

programma prima parte

GIUSEPPE VERDI
da Nabucco: Sinfonia
da Rigoletto: “Ella mi fu rapita… parmi veder le lagrime”  - tenore Enea Scala
da I Masnadieri: “Dall’infame banchetto… Tu del mio Carlo al seno” - soprano Patrizia Ciofi 
da I Lombardi alla prima crociata: “O Signore dal tetto natio” - Coro
da Don Carlo: “Per me giunto è il dì supremo” - baritono Claudio Sgura 
da Don Carlo: “Ella giammai m’amò” - basso Roberto Scandiuzzi 
da La Traviata: Brindisi (“Libiamo ne’ lieti calici”) - soprano Patrizia Ciofi, tenore Enea Scala, Coro

programma seconda parte

GIOACHINO ROSSINI
da Guglielmo Tell, brani scelti:
“Nume pietoso” (Finale atto primo) - soprano Francesca Salvatorelli, mezzosoprano Silvia Regazzo, tenore Matteo Mezzaro, basso Roberto Scandiuzzi, Coro
“Selva Opaca” - soprano Patrizia Ciofi
“Allor che scorre de’ forti il sangue” - tenore Enea Scala, baritono Claudio Sgura, basso Roberto Scandiuzzi
“Resta immobile” - baritono Claudio Sgura
“O muto asil del pianto” - tenore Enea Scala, Coro
“Tutto cangia” (Finale dell’opera) - soprani Patrizia Ciofi e Francesca Salvatorelli, mezzosoprano Silvia Regazzo, tenori Enea Scala e Matteo Mezzaro, baritono Claudio Sgura, basso Roberto Scandiuzzi, Coro

 

L17 18 centocinquantenario tell

Doveva inaugurarsi il 9 novembre del 1867, il Teatro Verdi, allora Regio Teatro Nuovo, con Guglielmo Tell di Rossini, “salvo imprevisti”: gli imprevisti ci furono e così l’inaugurazione avvenne tre giorni dopo, il 12 novembre.
Fu una vera festa cittadina: «La sera della grande “première” - racconta Voltolino nelle sue memorie - fuori del teatro si era riversata una imponente fiumana di popolo […] La grande sala del teatro, sfolgorante di luce, piena dello scintillio dei gioielli, resa meravigliosa dalla grazia dell’arte e dal fascino sovrano delle dame, imponente per la quantità e la qualità del pubblico che affollava i palchi e l’ampio anfiteatro (non c’era persona che non indossasse il frac anche nelle poltroncine di platea) faceva vibrare l’animo di commozione e di entusiasmo. Il “Guglielmo Tell” ottenne un successo magnifico per l’originalità della musica e per la impeccabile finezza dell’esecuzione, ma l’avrebbe ottenuto ugualmente se l’una e l’altra non avessero soddisfatto l’uditorio. Il successo, e completo e solenne, quella sera ci doveva essere: si trattava del battesimo di un grande Teatro.» 
Oggi celebriamo il centocinquantenario del nostro teatro con un grande concerto su celebri brani di Verdi e dal Guglielmo Tell rossiniano per i quali salgono sul nostro palcoscenico artisti di alto livello nazionale e internazionale che in questi anni hanno calcato le nostre scene e con le compagini orchestrale e corali nate nel nostro territorio.
A questo appuntamento seguirà, il 12 novembre, una festa di compleanno del Teatro Verdi.

 

Biglietti
Posto unico numerato:
 € 25,00; ridotto giovani e abbonati Lirica-Prosa-Danza-Concerti € 15,00

Prevendite

Prelazione abbonati Lirica, Prosa, Danza, Concerti: da martedì 12 a sabato 19 settembre 2017 (sportello e telefonica), con tetto d'acquisto di max 5 biglietti cad.

Ordinaria: da martedì 19 a sabato 23 settembre 2017 (telefonica e circuito vivaticket da mercoledì 20); domenica 24 settembre vendita biglietti dalle ore 17 (salvo esaurimento).



 

 

 

 

 

 

 

 


 
 

Powered by iCagenda

Credits