Torna indietro

DON CHISCIOTTE

Prosa 
Pisa, Teatro Verdi - via Palestro 40
15 Feb 2020 - 21:00
16 Feb 2020 - 17:00

Pisa, Teatro Verdi

sabato 15 febbraio 2020 ore 21, turno A Cartellone
domenica 16 febbraio 2020 ore 17, turno B Cartellone 

Alessio Boni e Serra Yilmaz in

DON CHISCIOTTE

adattamento di Francesco Niccolini
liberamente ispirato al romanzo di Miguel de Cervantes Saavedra
drammaturgia di Roberto Aldorasi, Alessio Boni, Marcello Prayer e Francesco Niccolini
con Marcello Prayer
e Francesco Meoni, Pietro Faiella, Liliana Massari, Elena Nico
regia Alessio Boni, Roberto Aldorasi, Marcello Prayer
scene Massimo Troncanetti
costumi Francesco Esposito
luci Davide Scognamiglio
musiche Francesco Forni

produzione Nuovo Teatro, Fondazione Teatro della Toscana

durata: 2 h ca (intervallo compreso) 

« Chi è pazzo? Chi è normale? – scrive Alessio Boni – Forse chi vive nella sua lucida follia riesce ancora a compiere atti eroici. Di più: forse ci vuole una qualche forma di follia, ancor più che il coraggio, per compiere atti eroici. La lucida follia è quella che ti permette di sospendere, per un eterno istante, il senso del limite: quel “so che dobbiamo morire” che spoglia di senso il quotidiano umano, ma che solo ci rende umani. […] Don Chisciotte va oltre: trascende questa consapevolezza e combatte per un ideale etico, eroico. Un ideale che arricchisce di valore ogni gesto quotidiano. E che, involontariamente, l’ha reso immortale. È forse folle tutto ciò? […]»

«[…] un florilegio di mirabilia e trovate sceniche bellissime: il cavallo Ronzinante (una macchina straordinariamente animata alla quale ci si affeziona), le immagini oniriche che ha l'hidalgo quando si cala nel pozzo […] , gli immancabili mulini a vento. La recitazione di Boni, realistica appassionata e convinta, contribuisce ad evidenziare l'aspetto giocoso, incantato, leggero e profondo di don Chisciotte, sottolineando gli aspetti ironici cari a Cervantes. Il Sancho Panza di Serra Yilmaz, così terragno, indolente, pratico, attaccato agli elementari bisogni, costituisce un controcanto perfetto alla vivacità del cavaliere dalla fantasia vivace. Questo spettacolo, la cui drammaturgia ha saputo rendere ottimamente le tinte e le sottigliezze d'un capolavoro della letteratura mondiale, affascina e incanta gli spettatori. …] .» Pierluigi Pietricola, Sipario

per Abbonamenti e biglietti clicca qui

per saperne di più sullo spettacolo clicca qui 


 
 

Powered by iCagenda