Torna indietro

PARENTI SERPENTI

Prosa 
Pisa, Teatro Verdi - via Palestro 40
14 Mar 2020 - 21:00
15 Mar 2020 - 17:00

Pisa, Teatro Verdi

sabato 14 marzo 2020 ore 21, turno A Cartellone e Cinque
domenica 15 marzo 2020 ore 17, turno B Cartellone e Cinque

Lello Arena in

PARENTI SERPENTI

di Carmine Amoroso
con Giorgia Trasselli
e con (in o. a.) Raffaele Ausiello, Marika De Chiara, Andrea de Goyzueta, Carla Ferraro, Serena Pisa, Fabrizio Vona
regia di Luciano Melchionna
scene Roberto Crea
ideazione scenica Luciano Melchionna
costumi Milla
musiche Stag
disegno luci Salvatore Palladino
assistente alla regia Sara Esposito

produzione Ente Teatro Cronaca Vesuvioteatro
in collaborazione con Bon Voyage Produzioni e con Festival Teatrale di Borgio Verezzi

durata: 2 h (intervallo escluso) 

Lo spettacolo non è l’adattamento del celeberrimo film di Monicelli del ’92, ma propone proprio la commedia originale da cui il film fu tratto. La trama è nota. Come ogni anno, i figli vanno a passare il Natale in un paesino dell’Abruzzo, a casa degli ormai vecchi genitori, Saverio e Trieste. Quando questi annunceranno di voler trascorrere i loro ultimi anni con uno dei figli, dando in cambio pensione e casa, ecco che si scatenerà una ridda di rancori ed egoismi fino ad un finale crudele…
«Con questa commedia – annota Luciano Melchionna – passeremo dalle risate a crepapelle per il tratteggio grottesco e a tratti surreale dei personaggi al più turpe cambiamento di quegli esseri che da umani si trasformeranno negli animali più pericolosi e subdoli: i serpenti...»

«[…] i segni del disagio che porterà alla tragedia conclusiva si manifestano con un rilievo via via crescente. Tutto questo è illustrato dallo spettacolo con una coerenza fra i suoi elementi costitutivi quale assai raramente possiamo riscontrare […] Lello dà luogo a una delle migliori prove d’attore che mi sia capitato di vedere negli ultimi anni: passa con naturalezza estrema dal grottesco al crepuscolare, dagli scoppi d’ira alle tenerezze, dalle fughe nel surreale alle accensioni della più sanguigna comicità, facendo di quel carabiniere in pensione un fantaccino – divertente e commovente insieme – che non sarà facile dimenticare.[…].» Enrico Fiore, Controscena

per Abbonamenti e biglietti clicca qui

per saperne di più sullo spettacolo clicca qui 


 
 

Powered by iCagenda