TeatroScuola / Liceo artistico "F. Russoli": CHI S’INNAMORA È PERDUTO

CategoriaIniziative-diverse
Data 11 04 2019 21:00
Luogo Pisa, Sala Titta Ruffo del Teatro Verdi - via Palestro n. 40

TEATROSCUOLA

Pisa, Sala "Titta Ruffo" del Teatro Verdi
giovedì 11 aprile 2019 ore 21.00
(ore 11.45 matinée scuole)

Il Liceo Artistico "F. Russoli" di Pisa & Cascina presenta

CHI S’INNAMORA È PERDUTO
Laboratorio teatrale ispirato a Pene d’amor perdute di W. Shakespeare

progetto a cura di prof. Maria Padovan
regia Elisa Proietti

Personaggi e interpreti: Re di Navarra Elia Frongia, Biron Thomas Magro, Longaville Federico Telloli, Dumain Davide Drago, Principessa di Francia Elisa Castelli, Boyet Alberto Cardelli, Rosalina Emma Vitarelli, Maria Mariasole Barzacchini, Caterina Dalila D’Ilario, Don Adriano de Armado Leonardo Pucci, Giacometta Alessia Pezzini, Nataniele Elena Celandroni, Olofernia Letizia Moretti, Crapotti Simone Oldani, Fava Nicola Sini

con la gentile partecipazione di Simone Oldani e Marta Maenza, ormai diplomati ma ancora partecipi alle attività del laboratorio


Biglietti: intero 12 euro, ridotto studenti 7 euro
in vendita da martedì 9 aprile al Botteghino del Teatro (sportello e telefonica)
Orari sportello: dalle ore 16 alle ore 19; mercoledì anche la mattina dalle ore 11 alle ore 13
Orari telefonica: tel 050 941 188 attivo dalle ore 14 alle ore 16


russoli teatro19 aGiunto alla fine del suo ottavo anno, come ogni anno il laboratorio teatrale del Liceo Artistico "F. Russoli" terminerà con la messa in scena dello spettacolo finale.Il punto di partenza del lavoro di quest'anno è stato la nota commedia di William Shakespeare Pene d'amor perdute', il cui testo è stato studiato e rielaborato per approdare ad una personalissima messa in scena.

Lo spettacolo si ispira a una delle prime commedie di Shakespeare, quasi sicuramente scritta per essere rappresentata a corte, e in una corte, quella del re di Navarra, si svolge la trama.
Il re di Navarra, con tre gentiluomini, fa voto di rinunciare a tutti i piaceri terreni per dedicarsi allo studio e decide, tramite un bando reale, di stabilire le norme che regoleranno in tal senso la vita di tutti i sudditi per tre anni. A rovinare questi nobili propositi, arriva una delegazione composta dalla principessa di Aquitania con tre damigelle e da quel momento in poi mantenere il giuramento fatto dal re di Navarra e dai suoi amici diventerà difficile...
Nel testo si esalta l’amore per lo studio e l’ascetismo, anche se con toni da commedia e una garbata presa in giro.
In realtà è l’amore che domina, l’attrazione che subito lega i quattro protagonisti maschili alle quattro dame con conseguenze imprevedibili.
La commedia non è tra le più rappresentate di Shakespeare e non ha la complessità dei suoi lavori maturi, ma chi ama la produzione del geniale drammaturgo riconoscerà alcuni spunti poi ripresi in futuri capolavori.
I contemporanei probabilmente erano in grado di riconoscere, specialmente nelle figure un po’ caricaturali, alcuni personaggi in vista dell’epoca ma il non condividere questa conoscenza non toglie in alcun modo godibilità alla rappresentazione.

russoli teatro19 b

loc russoli2019

 

 

 

 
 

Powered by iCagenda