Fare Teatro 2° livello / OTELLO 1 E 2

CategoriaIniziative-diverse
Data 06 10 2019 21:00
Luogo Sala "Titta Ruffo" del Teatro Verdi - via Palestro 40, Pisa

Pisa, Sala "Titta Ruffo" del Teatro Verdi

martedi 1° ottobre 2019 ore 21.00  - Otello vol. 2
mercoledì 2 ottobre 2019 ore 10.30 (scuole)  - Otello vol. 1
mercoledì 2 ottobre 2019 ore 21.00  - Otello vol. 2
giovedì 3 ottobre 2019 ore 10.30 (scuole)  - Otello vol. 2
giovedì 3 ottobre 2019 ore 21.00  - Otello vol. 1
venerdì 4 ottobre 2019 ore 10.30 (scuole)  - Otello vol. 2
venerdì 4 ottobre 2019 ore 21.00  - Otello vol. 1
sabato 5 ottobre 2019 ore 21.00  - Otello vol. 2
domenica 6 ottobre 2019 ore 17.00 - Otello vol. 1
domenica 6 ottobre 2019 ore 21.00 - Otello vol. 2

 

Laboratorio di Fare Teatro / 2° Livello presenta

OTELLO
volume 1 e volume 2 

di William Shakespeare

coordinamento Franco Farina, Luca Biagiotti, Annalisa Cima, Cristina Lazzari

personaggi e interpreti Otello 1
Otello: Alice Banchi
Iago: Emanuel Giardini, Irene Saviozzi, Giulia Marcelloni
Desdemona: Linda Campolo
Cassio: Chiara Palomba / Francesco Marcello
Roderigo: Bianca Muzzi
Emilia: Asia Pucci / Corinna Pacciardi
Bianca: Asia Pucci / Corinna Pacciardi
Brabanzio: Nicolas Santamaria
Doge: Clara Cintellini
Clown: Clara Cintellini / Bianca Ceravolo
Montano: Alessandra Bianchettin / Diego Bianchi
Senatore 1: Diego Bianchi / Alessandra Bianchettin
Senatore 2: Alessandra Bianchettin / Nilo Fabiano
Gentiluomo 1: David Zoppi
Gentiluomo 2: Chiara Palomba / Francesco Marcello

personaggi e interpreti Otello 2
Otello: Pietro Leopoldo Viceré / Federico Cristiani
Desdemona: Giorgia Durantini / Clara Pasquale
Iago: Lorenzo Galli / Sofia Biasci / Andrea Macchi
Cassio: Alessandro Giacomelli
Emilia: Chiara Pardi / Maria Luisa Rangoni
Bianca: Giulia Pingitore
Roderigo: Gabriele Tropepi / Luca Golinelli
Clown: Sara Aliberti
Graziano: Sara Aliberti
Lodovico: Martina Chironi
Montano: Gabriele Tropepi / Luca Golinelli


FT19 20 otello1e2 locL’Otello di William Shakespeare è opera lunga, una delle più lunghe della sua produzione. Abitualmente i professionisti, per evitare le 4 ore che mediamente l’opera richiede per la sua messa in scena, la tagliano di almeno un terzo. Per problemi economici di limitare gli attori a contratto, ugualmente ne tagliano la metà; spariscono di solito: il clown (anche perché che mai ci farà un ruolo comico in una tragedia?), i musicanti, l’Araldo, 4 gentiluomini, 2 senatori, a volte Brabanzio (il padre di Desdemona) e addirittura il Doge; poi (in ordine di sparizione) Graziano, Ludovico, a volte anche Bianca e pure il povero Montano. Tutto converge verso un’asfittica tragedia doppiamente annunciata: in primo luogo perché gli attori recitano la drammaticità sin dalle prime battute e del testo (e come potrebbero fare diversamente visto che mancano i personaggi che potrebbero dare alla vicenda dei colori diversi); in secondo luogo perché l’opera “Otello” attira verso la trappola chi lo costruisce in scena e chi la vede. Si sa che il Moro sarà geloso, così chi lo interpreta comincia ad esserlo fin troppo presto; Desdemona allora è un agnello sacrificale, Iago il male assoluto che occhieggia al pubblico la sua strategia, Emilia una stupida complice. Risultato: il Moro è patologico, Desdemona una tenera idiota, Iago un immotivato grumo di male. Tutto questo perché si butta via una delle componenti dell’arte scespiriana più ragguardevoli: la sapiente costruzione del sistema dei personaggi, quella capacità compositiva che rende essenziale e prezioso anche il più piccolo ruolo.
Ovviamente a noi, al contrario dei professionisti, la gran quantità dei personaggi ci aiuta. Quest’anno abbiamo per questo deciso di accettare la sfida dello studio che questo testo ci offre. I 44 ragazzi che frequentato il secondo livello, sono stati per questo divisi in due gruppi per scandagliare nella sua pienezza l’opera. Abbiamo diviso il testo in due, creato una piccola scena 0 per il primo gruppo che sta perlustrando l’opera dall’inizio fino ad atto terzo e una scena di presentazione per il volume due, che sia in grado di orientare dal terzo atto fino alla fine lo spettatore meno informato. La sfida si è poi protratta nel tempo utilizzando un altro mese di stuydio per approfondire l'intero lavoro.

Due spettacoli quindi per perlustrare tutta l’opera e per restituire al capolavoro scespiriano quella progressione scenica che parte da una prima parte con spunti di commedia a una seconda che affonda verso il nero della tragedia più tragica.
Un’accettazione della complessità che ci sta entusiasmando non poco e che cercheremo di comunicarvi al meglio delle nostre capacità.
Vi aspettiamo per condividere con voi questo nostro percorso.
Franco Farina


Biglietti intero 12 euro, ridotto studenti 7 euro
In vendita al Botteghino del Teatro del Verdi in orario di biglietteria


 

 
 

Altre date

  • 01 10 2019 21:00
  • 02 10 2019 21:00
  • 03 10 2019 21:00
  • 04 10 2019 21:00
  • 05 10 2019 21:00
  • 06 10 2019 17:00
  • 06 10 2019 21:00

Powered by iCagenda