Torna indietro

RIGOLETTO

Opera 
Pisa, Teatro Verdi

sabato 15 ottobre 2016 ore 20.30, turno A
domenica 16 ottobre 2016 ore 16, turno B 

Giuseppe Verdi 
RIGOLETTO
opera in tre atti , libretto di Francesco Maria Piave dal dramma di Victor Hugo Le Roi s'amuse
Edizioni Edwin F. Kalmus & Co., Inc. Publishers of Music, Boca Raton, Florida

Rigoletto Elia Fabbian 15/10 - Sergio Bologna 16/10
Gilda Ekaterina Sadovnikova 15/10 - Venera Protasova 16/10
Duca di Mantova Roberto Iuliano 15/10 - Pablo Karaman 16/10
Maddalena Sofia Janelidze
Sparafucile Antonio di Matteo 15/10 - Francesco Palmieri 16/10
Conte di Monterone Ivan Marino
Giovanna Elena Rosolin
Contessa di Ceprano / Paggio
Simonetta Baldin  
Borsa Luca  Favaron
Marullo Romano Franci    
Il Conte di Ceprano Paolo Bergo
Usciere di corte Riccardo Ambrosi

Direttore Gianna Fratta
Regia Federico Bertolani
Scene Giulio Magnetto
Costumi Mirella Magagnini

Orchestra Filarmonia Veneta 

Coro Live
Maestro del Coro Flavia Bernardi

Allestimento del Teatro Sociale di Rovigo
Coproduzione Teatro Sociale di Rovigo e Teatro di Pisa


per abbonamenti e biglietti clicca qui

Apre la Stagione pisana uno dei capolavori verdiani più popolari e amati per la sua potenza lirico-drammatica e per la sua immediata e  intramontabile efficacia drammaturgica.
Prima delle tre opere della cosiddetta trilogia popolare (con Il Trovatore e La Traviata), e tratto dal dramma di Victor Hugo Le Roi s'amuse, Rigoletto è insieme dramma politico, rivoluzionario, e dramma umano. Tratta infatti di un re-duca libertino, di potenti che vincono sempre, di ribellione e di tentato regicidio, ma soprattutto penetra con una finezza psicologica assoluta nell’animo umano, in quella sua complessità dove nulla è mai ascrivibile tout court alla categoria del bene o del male, e nel rapporto padre-figlia.
Rigoletto, l’uomo deforme, il buffone di corte sarcastico e maligno, sa essere insieme padre dolcissimo e amorevole, capace di mille premure verso la giovanissima figlia, Gilda, custodita con ogni cura per tenerla lontana dalle brutture del mondo; Gilda è ragazza tenera e obbediente, molto legata al padre che ama di un profondo amore filiale, ma alla fine saprà rivelare una forza di donna, una capacità di opporsi al volere paterno scegliendo di morire per salvare l’uomo che ama, il duca libertino che certo non merita affatto né il suo amore né il suo sacrificio.
Due figure interamente umane, quella di Rigoletto e di Gilda, l’uno terribile e commovente al tempo stesso, l’altra dolcissima e d’inaspettata determinazione, e il loro dramma intenso e spietato è una delle pagina più indimenticabili della storia del melodramma.
L’ultima rappresentazione di Rigoletto a Pisa è stata nella Stagione Lirica 2011/12.


 
 

Powered by iCagenda

Credits