Torna indietro

GIULIO CESARE - PROVA GENERALE APERTA ALLE SCUOLE E ALLE REALTÀ SOCIALI

Opera 

GIULIO CESARE

Prova generale aperta alle scuole e alle realtà sociali

Opera in tre atti
Libretto di Nicola Francesco Haym da Giacomo Francesco Bussani
Musica di GEORG FRIEDRICH HÄNDEL

Editore Casa musicale Sonzogno,

Nuova edizione Barenreiter

Giulio Cesare  Marco Bussi
Cleopatra   Silvia Dalla Benetta
Tolomeo  Sonia Prina
Cornelia  Magdalena Urbanowicz
Sesto Pompeo  Federico Fiorio
Achilla  Rocco Lia
Curio  Patrizio La Placa
Nireno  Antonello Dorigo

Direttore  Carlo Ipata
Regia  Matteo Mazzoni
Coreografie  Daniela Maccari
Scene Giacomo Callari
Costumi Arianna Sartoria
Light Designer  Michele della Mea
Video Artist Luca Attilii
Assistente alla regia  Luca Orsini

 

Orchestra Auser Musici

nuovo allestimento e produzione del Teatro di Pisa

Dal genio di Georg Friedrich Händel, una vicenda di sangue e passione ambientata ad Alessandria d'Egitto. Giulio Cesare, Cleopatra, Tolomeo, Cornelia e Sesto sono i protagonisti di questo dramma storico, rappresentato per la prima volta nel 1724 a Londra, su libretto di Nicola Francesco Haym. Händel si riservò un periodo di tempo insolitamente lungo per la composizione, iniziata nell'estate del 1723 e terminata a ridosso della 'prima' nel febbraio successivo. Come spesso accadeva in quell'epoca, il musicista apportò notevoli modifiche alla sua composizione dopo aver appreso i nomi degli interpreti: nella prima versione del primo atto Cornelia era un soprano, Sesto un contralto e Tolomeo un tenore. Ancora a pochi giorni dalla 'prima' il compositore continuò a rivedere e rielaborare la sua opera, spostando le arie da un atto all'altro o riscrivendone alcune, tanto che il copista dovette preparare una seconda partitura. Il libretto, estremamente complicato, rientra pienamente nella tipologia premetastasiana per l'intreccio di vicende amorose e intrighi di corte che si succedono in rapidi cambi di scene. Il compositore approfondì le situazioni drammatiche in una partitura estremamente ricca e variegata, scrivendo quella che ancor oggi è considerata una delle sue migliori opere di soggetto eroico. Riscoperta nel Novecento, è una delle più amate tra le opere serie composte da Händel. Un classico della tradizione lirica europea, che ritorna in un nuovo allestimento del Teatro di Pisa.

INFO COVID 19 E GREEN PASS

Si prega il gentile pubblico di leggere attentamente il seguente Regolamento di Sala, aggiornato in ottemperanza alla normativa vigente per la prevenzione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

I posti a sedere sono assegnati e nominativi. L’accesso in Teatro avviene a partire da 1 ora prima dell’inizio dello spettacolo, su esibizione di certificazione verde COVID-19 di avvenuta vaccinazione o di avvenuta guarigione (Super Green Pass fatta eccezione per i minori di 12 anni) oppure di idonea certificazione medica di esenzione o esclusione dalla campagna vaccinale, e documento di identità, secondo gli ingressi e i percorsi segnalati in base alla categoria di biglietto acquistato. Prima dell’accesso in Teatro, sarà rilevata la temperatura corporea tramite appositi termoscanner e, se superiore ai 37,5°, non sarà consentito l'accesso. Analogamente si provvederà all’allontanamento dello spettatore se durante lo spettacolo lo stesso dovesse manifestare i sintomi di infezione respiratoria da Covid-19 (es. febbre, tosse, raffreddore, congiuntivite).

In Teatro ogni spettatore è tenuto a:

Indossare la mascherina durante tutto il tempo di permanenza in Teatro (come previsto dal Decreto- Legge 24 dicembre 2021, n. 221, è fatto obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2);Mantenere il distanziamento interpersonale di 1 metroEvitare gli assembramenti nelle situazioni in cui questi si possono verificare (servizi igienici, ingresso teatro)Esibire la propria certificazione verde COVID-19 di avvenuta vaccinazione o avvenuta guarigione (Super Green Pass) oppure idonea certificazione medica di esenzione o esclusione dalla campagna vaccinale, e documento di identità, seguire le indicazioni dei percorsi separati per l’entrata, per l’uscita e per ogni spostamento all’interno del Teatro;Rispettare l’assegnazione del proprio posto, non è consentito occupare posti diversi anche se liberi;Evitare gli assembramenti;Utilizzare prodotti per l’igiene delle mani, disponibili in corrispondenza degli accessi e in prossimità delle scale ad ogni piano.


 
 

Powered by iCagenda